Cerca nel blog

domenica 3 aprile 2011

Marina Moran – Eden rock/La ragazza color caffé (1963)












Marina Moran è una di quelle cantanti che hanno avuto un breve periodo di piccola notorietà in Italia, grazie alla provenienza esotica (nel suo caso, il Brasile) che consentiva inoltre, grazie all’enorme differenza rispetto ad oggi per quel che riguarda la diffusione delle informazioni, di propagandare in Italia successi notevoli all’estero, spesso inventati dagli addetti stampa delle case discografiche.
Nel caso di Marina Moran, pseudonimo di Silvia Maria de Lourdes, le biografie “ufficiali” raccontano di una carriera iniziata nel 1958 e di un successo con una canzone, “Lady Bossa Nova”, da cui deriva il suo soprannome.
Arrivata in Italia, incide alcuni 45 giri per la CAM ed un album intitolato “Lady Bossa Nova in Italy”, con l’orchestra di Gianni Ferrio ed alcuni grandi jazzisti (da Enzo Grillini a Berto Pisano, da Tino Fornai, il noto violinista dell’orchestra 013 di Piero Piccioni, a Gino Marinacci), in cui canta alcuni successi brasiliani.
Oggi presentiamo invece un suo 45 giri inciso per la Cetra, l’etichetta che poi la portò a Sanremo nel 1964 con “Sole, pizza e amore”, in coppia con Aurelio Fierro; questo disco fu pubblicato nel 1963, e nella matrice è riportato il mese di luglio.
“Eden rock” non ha proprio nulla di rock, se non il titolo….è una canzone che cerca di riprendere le tipiche sonorità brasiliane di quegli anni, in cui la bossa nova e il samba erano la moda del momento; sonorità che si ritrovano anche in “La ragazza color caffè”, con parte del testo in portoghese.
Entrambe le canzoni sono scritte da Tino Fornai per il testo e da Gianni Ferrio per la musica; i due autori però, chissà perchè, si firmano usando gli pseudonimi “Lady Park” e “Arlesien”: forse per dare un tocco di esotismo alle canzoni?
L’orchestra è diretta dal maestro Mario Migliardi.

1) Eden rock (Tino Fornai-Gianni Ferrio)
2) La ragazza color caffé (Tino Fornai-Gianni Ferrio)

Nessun commento:

Posta un commento