Cerca nel blog

martedì 19 aprile 2016

Vinile





L'editoriale di Coniglio su "Classic Rock"
Finalmente "Vinile"!! A partire da venerdì 22 aprile troverete in tutte le edicole italiane "Vinile. Storie di musica, collezioni, emozioni", la nuova rivista edita dalla Sprea S.p.A.  e dedicata alla musica del passato, non solo italiana, e che vuole porsi, pur con alcune differenze, in continuità con quella che è stata l'esperienza di "Musica leggera", il bimestrale fondato e diretto qualche anno fa da Francesco Coniglio, che qui ricopre il ruolo di direttore editoriale.
La redazione di "Vinile"
Proprio nell'ultimo numero di "Classic Rock", la rivista musicale più venduta in Italia, Coniglio aveva preannunciato nel suo editoriale l'uscita di "Vinile", anticipando già i nomi di alcuni componenti della redazione, che sono già noti ai lettori di "Musica leggera": Michele Neri (l'autore tra le altre cose del programma televisivo "Techetecheté"), Maurizio Becker (vincitore nel 2007 del premio SIAE per il miglior saggio sulla musica italiana con il suo fondamentale "C'era una volta la RCA"), Luciano Ceri (cantautore negli anni '70, attualmente responsabile del progetto della Discoteca di Stato sulla Discografia Nazionale della Canzone Italiana), Franco Brizi (autore di volumi fondamentali di ricerca sulla musica leggera quali "Le ragazze dei capelloni", "Volo magico. Storia illustrata del rock progressivo italiano", "The Beatles in Italy", anche molto curati graficamente), la brava Timisoara Pinto, il mio concittadino Franco Settimo, il cantautore Alessio Lega, Federico Guglielmi e il sottoscritto.
Avendo letto in anteprima il primo numero, molto interessante, vi consiglio il bell'articolo di Michele Neri sulle cause della fine del sodalizio tra Battisti e Mogol, l'analisi di Alessio Lega sulla produzione di Fabrizio De André, persona che odiava i santini e sicuramente non avrebbe approvato quello che hanno costruito su di lui, l'approfondimento sui dischi incisi da Pasolini o con la sua collaborazione, e, permettetemi di autocitarmi, la bella intervista che ho realizzato a Guido Guglielminetti.
Bimestrale, "Vinile" è in vendita al prezzo di 9,90 euro.
Attendo commenti, impressioni, critiche.

5 commenti:

  1. Ciao Vito si può comprare on-line visto che vivo in spagna?

    RispondiElimina
  2. Certo, lo puoi fare qui

    http://www.spreastore.it/203-vinile

    RispondiElimina
  3. L'ho sfogliata gratis da un edicolante amico e mi è sembrata la solita solfa di rivista specializzata. Gli argomenti poi sono stati già masticati dalle riviste precedenti, più o meno tutte dimenticate dagli acquirenti. Sulle quotazioni stendiamo un velo pietoso, al solito ci si diverte ad inventarle. Solo in Italia accade questo. Il prezzo, poi, è fuori dal mondo. Quasi quasi ho nostalgia della rivista raro!, almeno li erano fieramente artigianali e non spacciavano un'informazione di settore ai limiti del gossip per letteratura.

    Attilio

    RispondiElimina
  4. Spero che diventi quanto prima mensile. Bi-mensile non ha molto senso. Certo, Musica Leggera era fatta molto bene e speriamo che Vinile non finisca presto come Musica Leggera...

    RispondiElimina
  5. Evguénie Sokolov5 settembre 2016 00:29

    "Solita solfa di rivista specializzata". Curioso come giudizio.

    RispondiElimina